Altalenanze da Covid-19: bene Svezia e Portogallo, male Russia

AP Photo
AP Photo Diritti d'autore Tsvangirayi Mukwazhi/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La Svezia rimuove la maggior parte delle restrizioni, in Portogallo vaccinato l'85% della popolazione, funge da contraltare il record di decessi in Russia

PUBBLICITÀ

La Svezia rimuove la maggior parte delle restanti restrizioni Covid: tra quelle ancora in vigore, il numero di presenze per le riunioni pubbliche, per le riunioni private nei locali in affitto e negli esercizi di ristorazione.

Altalena in Oceania: lo Stato australiano di Victoria, secondo più popoloso del Paese, fa registrare a Melbourne 867 nuovi casi e quattro decessi nelle ultime 24 ore, mentre la relativamente vicina Nuova Zelanda allenta le restrizioni di viaggio ad Auckland, sei settimane dopo il blocco.

Dopo aver raggiunto l'obiettivo di inoculare la doppia dose di vaccino all'85% della popolazione, il Portogallo annuncia invece l'eliminazione della task force sui vaccini. 

Eugene Hoshiko/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
AP PhotoEugene Hoshiko/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved

Quest'ultima verrà sostituita da tre (sotto)squadre che risponderanno al ministero della Salute.

Funge da contraltare, infine, il record di decessi confermati in Russia: ben 852.

Ciononostante, vigono ben poche restrizioni nel Paese, "chiuso" per sei settimane la scorsa primavera.

Anche i tassi di vaccinazione sono livellati verso il basso: solo il 32% dei 146 milioni di abitanti ha difatti ricevuto almeno una dose, il 28% completamente vaccinato.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il Portogallo è il principale produttore europeo di biciclette

Oslo e L'Aia verso il "dopo-Covid"

Covid: gli USA aprono a (quasi tutti) i vaccinati