ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Il discorso di Ursula e le reazioni dei partiti

Access to the comments Commenti
Di Stefan Grobe
euronews_icons_loading
Il discorso di Ursula e le reazioni dei partiti
Diritti d'autore  YVES HERMAN/AFP
Dimensioni di testo Aa Aa

I partiti si sono espressi dopo il discorso di Ursula von der Leyen al parlamento europeo.

Le formazioni centriste, spina dorsale del sostegno alla Commissione hanno generalmente apprezzato, concentrandosi sulle sfide in corso come gli effetti della pandemia sui più vulnerabili.

Iratxe García Pérez, S&D: "La pandemia ha esacerbato le difficoltà e le diseguaglianze di un modello economico ingiusto. I gruppi più vulnerabili sono quelli che hanno sofferto di più e quelli che continuano a soffrire. Anziani. Bambini. Personale sanitario. Persone con meno risorse e meno formazione. Gli mmigrati che anche noi non dimentichiamo, corrono il rischio di essere capri espiatori di messaggi populisti e xenofobi».

I liberali hanno esortato von der Leyen a fare di più per combattere gli attacchi allo stato di diritto.

Dacian Cioloș, Renew Europe: "Quasi ovunque in Europa, vediamo sorgere luoghi in cui si minaccia la libertà . Questi posti devono essere estinti, signora Presidente, prima che il fuoco si diffonda".

Avvertiti delle carenze della politica climatica della Commissione, i Verdi hanno chiesto una trasformazione più profonda della società.

Philippe Lamberts, Verdi: "Ricordo anche che la transizione ecologica non può che essere solidale. La produzione sostenibile ed equa costa di più. Dobbiamo quindi trasformare i nostri sistemi fiscali e sociali in modo che ognuno possa permettersi di vivere con dignità".

Nel complesso, il dibattito è stato privo di scambi infuocati. I deputati sembravano consapevoli del fatto che solo uno spirito cooperativo può affrontare le sfide future.