ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Turismo per tutti, anche in sedia a rotelle, sulle spiagge cipriote

Access to the comments Commenti
Di Aurora Velez
euronews_icons_loading
Turismo per tutti, anche in sedia a rotelle, sulle spiagge cipriote
Diritti d'autore  euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

C'è qualcosa di molto speciale in alcune spiagge a Cipro e in Grecia. Sono attrezzate in modo che le persone con mobilità ridotta, ad esempio in sedia a rotelle, possano godersi una giornata al sole e al mare come chiunque altro.

In spiaggia in carrozzina

Le spiagge di Cipro sono rinomate. A Paralimni ne esistono anche di accessibili alle persone con mobilità ridotta.

Come Avros Shiathas, che è paraplegico, e utilizza un'app per individuare le più adatte a lui. Spesso le spiagge non sono attrezzate per accogliere le persone nella sua situazione, dice: "Naturalmente le passerelle sono necessarie, perché non è possibile guidare la carrozzina sulla sabbia".

Qui, grazie al progetto europeo Ermis II, sono state create rampe, aree di riposo e soprattutto una carrozzina su binari, la Seatrac, che si controlla con un telecomando e consente di fare il bagno in modo del tutto indipendente.

Quest'infrastruttura, in particolare la Seatrac, viene utilizzata anche da anziani, donne incinte e da qualsiasi altra persona che abbia bisogno di una maggiore stabilità e sicurezza per entrare in acqua.

"Se non hai l'attrezzatura o macchine come questa - spiega Avros - hai bisogno di aiuto per entrare in acqua, devono trasportarti. Alcuni non amano farsi aiutare e alcuni non si sentono a proprio agio a chiedere aiuto. Quindi poter usare questa macchina da sè ti fa sentire di nuovo libero e indipendente".

Turismo inclusivo

Cinque spiagge a Cipro e due a Syros, in Grecia, hanno avviato questo progetto inclusivo di turismo per tutti.

Il budget complessivo è di poco inferiore ai 600 mila euro, quasi l'84,9 per cento arriva dalla politica di coesione europea. Oltre alle rampe d'accesso e alle aree relax, il progetto offre 24 sedie a rotelle per la sabbia e sette carrozzine anfibie.

Una sfida ingegneristica: costruita in acciaio inossidabile per resistere all'acqua e al sale del mare, la Seatrac si monta e si smonta in poche ore, ed è alimentata da un pannello solare autonomo. Una soluzione ideale non solo perché è ecologico, ma perché non dipende dai capricci della rete elettrica.

Una manna per il turismo

Un'altra sfida per il progetto è stata convincere i comuni dell'interesse di investire in queste strutture per persone a mobilità ridotta. George Economou, supervisore delle spiagge del comune di Paralimni, dice che il turismo locale ne ha beneficiato: "L'installazione di questi sistemi ha attratto persone con problemi di mobilità non solo da Cipro ma anche dall'estero. Ora queste strutture sono conosciute, quindi vengono qui famiglie con persone che hanno problemi di mobilità. Pubblicizziamo il servizio che forniamo nella nostra zona, e molti vengono qui per questo".

Sulle spiagge di Paralimni 15 persone in media al giorno fanno uso di queste strutture.