EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Uccisa dalla figlia, autopsia conferma coltellata al cuore

15enne in comunità protetta, la famiglia 'non la lasciamo sola'
15enne in comunità protetta, la famiglia 'non la lasciamo sola'
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BERGAMO, 18 AGO - E' stata eseguita oggi all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo l'autopsia sul corpo di Manuela Guerini, la 43enne uccisa la sera di sabato dalla figlia di 15 anni con una coltellata al petto. L'esame, disposto dalla Procura di Bergamo, ha di fatto confermato quanto emerso durante i primi esami del reparto scientifico dell'Arma dei carabinieri: la donna è stata colpita con una singola coltellata, che le ha leso il cuore, uccidendola. La data dei funerali non è ancora stata fissata, ma già nelle prossime ore la magistratura dovrebbe dare il nulla osta alla restituzione della salma ai familiari per l'ultimo saluto alla donna. La ragazzina si trova in una comunità protetta. Subito dopo il fatto, sabato notte, ha potuto incontrare e abbracciare la nonna materna, alla quale ha chiesto aiuto, così come aveva fatto, poco prima, chiamando lei stessa il 112 quando si è resa conto di quello che aveva fatto. Anche gli altri familiari hanno confermato la loro vicinanza, nonostante quanto accaduto. Anche uno zio, fratello della mamma, ha fatto sapere tramite i social che non lascerà sola la nipote. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Donald Trump è a Milwaukee per la convention repubblicana, Biden: "No ad atti di violenza"

Le notizie del giorno | 15 luglio - Mattino

Gaza, Israele attacca una scuola gestita dall'Onu. Almeno 14 i morti