ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Estate Covid: a Barcellona il coprifuoco, in Grecia accesso ai locali solo per vaccinati

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Estate Covid: a Barcellona il coprifuoco, in Grecia accesso ai locali solo per vaccinati
Diritti d'autore  AFP
Dimensioni di testo Aa Aa

Il Covid mette un freno alla movida di Barcellona: da venerdì sera è entrato in vigore il coprifuoco notturno, dall'una di notte alle 6 del mattino.

Il divieto riguarda le zone della Catalogna in cui si registra un picco di infezioni, che parte dai 400 casi per 100mila abitanti.

Interessati alla restrizione 161 comuni, tra cui popolari località balneari come Sitges, Salou e Lloret de Mar.

La Polizia ha evacuato spiagge e invitato la gente a tornare a casa: la misura restrittiva ha avuto l'avallo della della Corte suprema regionale e risponde alle preoccupazioni per l'impatto della variante Delta, altamente contagiosa soprattutto tra i giovani non vaccinati.

Con un tasso di infezione di 1.107 casi ogni 100.000 persone - più del doppio della media nazionale - la Catalogna è una delle aree più colpite in Europa.

Nelle persone tra i 20 e i 29 anni, la cifra è di 3.375 casi per 100.000 persone.

Pro e contro il coprifuoco

Javier Gutierrez, tecnico informatico, si dice d'accordo con la decisione di tornare al coprifuoco: "Sono d'accordo se i casi sono fuori controllo perché penso che questo aiuterà a ridurre l'incidenza - commenta - si tratta soprattutto di persone che interagiscono tra loro durante le ore notturne".

Altair Pedragal, proprietario di un bar, non vede invece alcuna utilità nella misura: "Lo trovo un po' assurdo - sostiene - perché tutti aggireranno il problema. Cosa farà la gente? Organizzeranno feste negli appartamenti. Non saranno in grado di impedire nulla, credo".

Bar e locali solo ai vaccinati

Anche la Grecia corre ai ripari: solo i vaccinati sono infatti ammessi all'interno di bar, cinema e teatri da questo fine settimana fino alla fine di agosto. Da giugno le infezioni da COVID-19, inclusa la variante Delta, sono aumentate. Secondo le autorità, un incremento legato agli assembramenti nei locali.

Nel frattempo, la Lituania è tornata in zona gialla dopo un rapido aumento delle infezioni nell'ultima settimana. E il primo ministro Ingrida Šimonytė avverte che le attività potrebbero di nuovo essere limitate solo a coloro che sono vaccinati o che possono mostrare un test negativo.

In Islanda, dove a giugno erano cadute tutte le misure anti Covid, sono stati individuati 7 nuovi casi. Alcuni riguardano persone completamente vaccinate.