ULTIM'ORA
This content is not available in your region

PNRR al via per alcuni paesi, ma non per tutti

Di Euronews
euronews_icons_loading
PNRR al via per alcuni paesi, ma non per tutti
Diritti d'autore  JOHN THYS/AFP
Dimensioni di testo Aa Aa

16 paesi hanno ricevuto il via libera finale per i loro piani nazionali di rilancio dai ministri delle finanze europei.

Il che significa che questi 16 stati membri inizieranno a ricevere la prima tranche di denaro dal pacchetto di ricostruzione dell'UE entro poche settimane. A breve il primo 13 per cento dell'importo richiesto.

Andrej Sircelj, ministro delle finanye sloveno: "È davvero un grande giorno, ma ovviamente questo giorno ha anche degli obblighi per gli stati, perché ora è importante come raggiungere gli obiettivi, come raggiungere tutti gli obiettivi, che sono in questi piani. Importante anche non la quantità ma la qualità del denaro, significa che è importante come investire".

Bruxelles metterà a disposizione degli Stati membri un totale di 750 miliardi di euro nei prossimi anni per rilanciare l'economia nell'ambito del programma Next Generation EU.

Ad oggi, un totale di 25 Stati membri hanno presentato i propri piani nazionali di risanamento, con Bulgaria e Paesi Bassi assenti.

17 piani sono già stati adottati dalla Commissione Europea. Tuttavia, nel caso di uno Stato membro, l'Ungheria, si è deciso di prorogare il termine per la valutazione. Secondo il governo ungherese, la misura è ingiustificata.

Peter Syjjiarto, ministro affari esteri Ungheria: "I documenti relativi all'Hungarian Recovery Fund sono ottimi documenti, non c'è alcun motivo reale per nessuna istituzione dell'Unione Europea di respingere il piano ungherese, le trattative sono in corso. Mescolare politica e finanza sarebbe ovviamente inaccettabile se così fosse".

Il governo ungherese è sotto molti attacchi a causa dell'opacità degli appalti pubblici, dell'alto rischio di corruzione e della nuova legge anti-LGBTI.

E tutto questo, anche se non ufficialmente, sembra complicare l'iter per approvarlo.