ULTIM'ORA
This content is not available in your region

"È ora di un documento che protegga i giornalisti", dice vicepresidente della Commissione Europea

Access to the comments Commenti
Di Sandor Zsiros  & Alberto de Filippis
euronews_icons_loading
EU Commissioner for Values and Transparency Vera Jourova
EU Commissioner for Values and Transparency Vera Jourova   -   Diritti d'autore  YVES HERMAN / POOL / AFP
Dimensioni di testo Aa Aa

La vicepresidente della Commissione europea ha reagito alla notizia di essere stata inserita nella lista nera dalla Russia nell'ultimo battibecco diplomatico tra Bruxelles e Mosca. La politica ceca ha detto che gli attacchi contro di lei dalla Russia sono aumentati dopo che ha nominato Mosca come fonte delle campagne di disinformazione contro l'Europa.

Vera Jourova, Vicepresidente della Commissione Europea per i valori e la trasparenza: "Non ho nulla contro il popolo russo e auguro loro tutte le libertà e la buona vita. Ma il regime del presidente Putin mostra in molti modi che la loro posizione sull'Europa è ostile e che dobbiamo reagire".

La vicepresidente ha parlato ai giornalisti in occasione della Giornata mondiale della libertà di stampa.

Negli ultimi anni 3 giornalisti sono stati assassinati in Europa: Daphne Caruana Galizia a Malta, Jan Kuciak in slovacchia e il greco Giorgos Karaivaz. Gli Stati membri dovrebbero rafforzare la protezione per loro, Bruxelles sta lavorando a una raccomandazione agli Stati membri.

Continua Vera Jourova, Vicepresidente della Commissione Europea per i valori e la trasparenza: "Stiamo preparando una raccomandazione agli Stati membri su come aumentare la sicurezza dei giornalisti, su come reagire agli allarmi, perché, anche se i giornalisti sono allertati prima, molti sono minacciati in permanenza. Spesso non è sufficiente nemmeno la reazione delle forze dell'ordine. Ecco perché abbiamo realizzato queste raccomandazione".

La Commissione Europea progetta nuovi strumenti legali per aumentare la libertà dei media e la protezione dei giornalisti. Ha detto che è necessario un Media Freedom Act, e la legislazione potrebbe essere presentata il prossimo anno.

Ancora Vera Jourova, Vicepresidente della Commissione Europea per i valori e la trasparenza: "Non c'è nulla nelle nostre regole europee che riconosca il ruolo speciale dei media come uno dei pilastri della democrazia. Ed è per questo che ora stiamo discutendo con Thierry Breton, che è il guardiano del mercato unico europeo. e anche in parte dell'agenda dei media. Se non sia giunto il momento di inventare qualcosa che chiamiamo Media Freedom Act, la nostra convinzione è che dovremmo fare questo passo ".

Jourova ha detto che gli Stati membri dovrebbero stanziare i fondi di recupero dell'Unione Europea per aiutare a finanziare i media.