Imbottigliamento nel Canale di Suez: nave cargo si incastra e blocca il traffico marittimo

Un'immagine satellitare Planet Labs Inc. che mostra il cargo MV Ever Given incastratosi nel Canale di Suez il 23 marzo 2021
Un'immagine satellitare Planet Labs Inc. che mostra il cargo MV Ever Given incastratosi nel Canale di Suez il 23 marzo 2021 Diritti d'autore Planet Labs Inc./AP
Di Vincent CosteAFP
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Da qui passa il 10% del commercio marittimo mondiale. Tutti in coda ad aspettare che i rimorchiatori liberino la portacontainer.

PUBBLICITÀ

Quando sbagli manovra e blocchi il commercio globale (cit.).

Nel canale di Suez è ripresa da poco la circolazione parziale delle navi, dopo che un mega-container si è incagliato per traverso nella stretta via d'acqua da cui passano circa il 10% delle rotte commerciali del mondo.

Potrebbero essere necessari giorni per rimuovere il cargo "Ever Given", lungo 400 metri e largo 59. Diverse imbarcazioni sono mobilitate per rimuovere la portacontainer, probabilmente incagliatasi per il forte vento.

L'Autorità che possiede, gestisce e mantiene il Canale di Suez ha precisato in un comunicato che il traffico è ripreso sulla parte "originale" o storica della linea d'acqua, che dal 2015 ha avuto un parziale raddoppio, e quindi non ancora sul suo secondo ramo più recente.

"L'Autorità non risparmia alcuno sforzo per garantire la normale navigazione", viene aggiunto nel testo che sintetizza dichiarazioni del presidente dell'Authority, Osama Rabie.

Al momento di scrivere, le operazioni per disincagliare la nave container da 219mila tonnellate sono ancora in corso.

La nave container MV Ever Given, battente bandiera panamense, si era "incagliata accidentalmente, probabilmente dopo essere stata colpita da una folata di vento", riferisce la proprietà, la società taiwanese Evergreen Marine Corp.

بواسطة ٨ قاطرات عملاقة قناة السويس تواصل جهودها لتعويم السفينة الجانحة #قناة_السويس_شريان_الحياة #suezcanal

Posted by ‎هيئة قناة السويس Suez Canal Authority‎ on Wednesday, March 24, 2021

I rimorchiatori che hanno "arpionato" i 59 metri di larghezza della Ever Given possono essere chiaramente identificati gettando un occhio ai siti monitorano il traffico marittimo in tempo reale; da queste mappe si intuisce anche la dimensione dell'ingorgo che si è venuto a creare.

Sono circa una trentina le navi ferme ad ogni lato del Canale, a sud e a Nord, riferisce Leth Agencies, una società che fornisce servizi ai clienti che utilizzano il canale.

La prua della nave cargo è affondata per diversi metri nell'argine, come si vede in questa foto. Per tirarla fuori da questa situazione, sono entrati in azione almeno tre rimorchiatori.

-/AFP or licensors
Le operazioni per disncagliare la Ever Given dal canale di Suez-/AFP or licensors

La Ever Given era in viaggio verso Rotterdam, indica il sito myshiptracking.com.

Dal canale di Suez, inaugurato nel 1869, passa circa il 10% del commercio marittimo internazionale. L'anno scorso sono transitate da queste acque circa 19mila navi (dato: Suez Canal Authority).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Scholz in Brasile promette 200 milioni per la difesa dell'ambiente

Accordo Talebani-Cina per l'estrazione di petrolio in Afghanistan

Riad, Arabia Saudita e Cina firmano accordi per 30 miliardi