ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Mezza Europa nella morsa del maltempo. Inondazioni e forti nevicate

euronews_icons_loading
Mezza Europa nella morsa del maltempo. Inondazioni e forti nevicate
Diritti d'autore  Rafael Yaghobzadeh/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

Torna il maltempo su mezza Europa, divisa tra freddo artico e perturbazioni atlantiche. In Francia, a causa delle forti piogge, il fiume Garonna è straripato salendo sopra fino a sopra i 9 metri. La tempesta Justine, che ha colpito in questi giorni il Paese, ha causato inondazioni in diverse zone, con disagi per la popolazione di varie regioni. Nelle zone colpite sarà dichiarato lo stato di catastrofe naturale, come sottolineato dal primo ministro francese Jean Castex. 9 i dipartimenti che restano in allerta arancione e rossa. Numerose le cittadine evacuate. Livello di massima attenzione anche per la Senna.

La perturbazione sta interessando anche gran parte della Germania. A Berlino il più grande campo per senzatetto è stato evacuato a causa di una forte tempesta. La capitale tedesca è stretta nella morsa del maltempo e del gelo. Un problema per chi non ha un posto dove ripararsi.

Il vice sindaco Kevin Hönick ha fatto sapere che l’amministrazione sta cercando un rifugio sicuro per i clochard. Potranno restare per tutto il fine settimana, facendo attenzione ovviamente al rispetto delle norme anti-Covid. Un’emergenza nell’emergenza. Secondo un avviso del servizio meteorologico tedesco si prevedono abbondanti nevicate almeno fino a lunedì notte. Nelle regioni della Germania centrale sono previsti dai 15 ai 40 centimetri di neve. Mentre le temperature dovrebbero scendere fino a meno otto gradi durante il giorno.

Ondata di maltempo anche in Italia. L'aria gelida di matrice artica in movimento dalla Russia verso l'Europa occidentale si sta spostando dalla Penisola Iberica verso il Bel Paese. La perturbazione interesserà nella giornata di domenica le regioni del Nord e quelle tirreniche. Attese forti precipitazioni. Clima più mite al Sud, ma con un calo termico nel corso della giornata di domenica.

La Gran Bretagna è pronta al ritorno di un gelido inverno. Arrivano freddo polare e neve specie su Londra. Si tratta del gelo russo-siberiano che ormai da giorni avvolge tutta l’Europa nord-orientale e diventa sempre più presente nel Vecchio Continente. Entro martedì e mercoledì l’ondata di maltempo coinvolgerà gran parte del territorio fino a toccare l’Irlanda. La neve scenderà quasi ovunque a livello pianeggiante e sulle coste.