ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Romania. Ancora un ospedale in fiamme: 5 morti

euronews_icons_loading
L'intervento dei vigili del fuoco per domare l'incendio scoppiato nel principale ospedale di Bucarest
L'intervento dei vigili del fuoco per domare l'incendio scoppiato nel principale ospedale di Bucarest   -   Diritti d'autore  Andreea Alexandru/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

L'incendio notturno che nella notte fra giovedì e venerdì a Bucarest ha ucciso 5 pazienti a partire dai piani bassi di uno dei maggiori ospedali Covid della capitale romena, ha preteso l'evacuazione di 120 pazienti. E' in corso una inchiesta sulle cause del rogo.

Sul posto si è recato anche il presidente di Romania Klaus Iohannis. L'incendio, che investe quello che è ritenuto il maggiore ospedale della capitale romena, riporta alle mente quello che tre settimane fa aveva provocato la morte di 15 ricoverati, nel nord-est del Paese.

Andreea Alexandru/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Un vigile del fuoco intervenuto per domare l'incendio divampato nel principale ospedale di BucarestAndreea Alexandru/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved

"Il focolaio ha avuto origine al piano terra - il racconto di Orlando Schiopu, Comandante dei vigili del fuoco - quando siamo intervenuti era già esteso a quattro sale, su una superficie di circa cento metri quadrati. L'incendio era molto violento, c'era fumo ovunque col forte rischio che dalla facciata le fiamme si estendessero anche ai piani superiori".

Andreea Alexandru/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Personale paramedico, durante le operazioni di spegnimento dell'incendio. L'ospedale coinvolto aveva in cura anche pazienti CovidAndreea Alexandru/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved

Riesplode quindi la polemica sulla mancanza di sicurezza degli ospedali romeni che ha fatto tante vittime in pochi mesi.

"Questo è il quarto incendio in un ospedale in soli 3 mesi in Romania. Qui tutti i pazienti erano affetti da Covid-19 ed erano attaccati ai respiratori con l'ossigeno per il trattamento. Al momento dello scoppio dell'incendio è stata bloccata la fornitura dell'ossigeno per evitare una tragedia ancora maggiore. L'indagine è in corso": ha detto la nostra corrispondente Mari Jeanne Ion.