ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Australia, rapporto choc accusa le Forze speciali di crimini di guerra

euronews_icons_loading
Australia, rapporto choc accusa le Forze speciali di crimini di guerra
Diritti d'autore  Mick Tsikas/AP
Dimensioni di testo Aa Aa

Le Forze speciali australiane sarebbero coinvolte nell'omicidio di 39 civili afghani.

Un importante rapporto, commissionato nel 2016 ed appena pubblicato, fa luce in merito alle accuse di crimini di guerra nei confronti di militari che presumibilmente hanno torturato ed effettuato esecuzioni di civili e prigionieri, inventando storie di copertura.

Gli artefici dei reati sono stati individuati in un gruppo all'interno dell'élite dei servizi aerei speciali e dei reggimenti dei commando.

Lo scalpore destato nel Paese ha già indotto a pubbliche scuse il Capo della Difesa, Angus Campbell.

"Al popolo afghano, a nome dell'Australian Defence Force, chiedo scusa sinceramente e senza riserve per qualsiasi illecito da parte dei soldati australiani - dice - in questo contesto è inteso che alcune pattuglie abbiano illecitamente interpretato la legge: regole sono state infrante, storie inventate, bugie raccontate e prigionieri uccisi".

Nel corso dei quattro anni di indagine, gli afgani hanno paziemtemente atteso, ma ora rimarcano i fatti, chiedendo giustizia.

Shareefullah Sharafat/Copyright 2019 The Associated Press. All rights reserved.
AP PhotoShareefullah Sharafat/Copyright 2019 The Associated Press. All rights reserved.

"Sono stato torturato - dice uno di loro - non mi è stato permesso di dormire quando sono stato arrestato, ogni volta che mi addormentavo un soldato mi prendeva a calci in testa in modo che non potessi farlo".

"Vogliamo un processo equo, ci hanno inflitto tanta crudeltà, tutto deve avvenire in nostra presenza".

Affermando che la Nazione deve essere pronta ad affrontare "verità sconvolgenti", il Primo Ministro australiano Scott Morrison ha preannunciato la nomina di un investigatore speciale per valutare azioni penali.