Droga, 17 arresti tra la Calabria e il Nord Italia

Carabinieri Reggio Calabria
Carabinieri Reggio Calabria Diritti d'autore Euronews
Diritti d'autore Euronews
Di euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Operazione dei Carabinieri. Le indagini della procura avviate dopo il sequestro di persona di due minorenni. Il procuratore Bombardieri: "Fatto inquietante"

PUBBLICITÀ

Controllavano il mercato dello spaccio di marijuana e cocaina in diversi quartieri di Reggio Calabria, i due gruppi di spacciatori sgominati da una operazione dei Carabinieri che hanno eseguito, tra la Calabria e il Nord Italia, 17 ordini di custodia a carico di altrettanti giovani e giovanissimi. Costoro, seppur non direttamente collegati alle cosche di ndrangheta, non esitavano a punire con la violenza chi provava a ostacolarli.

"L'attività investigativa è scaturita dal sequestro di persona di due minorenni ed è stato accertato come l'organizzazione operasse in forma strutturata e piramidale con incarichi predefiniti, turni giornalieri e rendicontazione della contabilità", spiega il maggiore Christian Tedeschi, comandante della Compagnia Carabinieri di Reggio Calabria.

I due minori, uno dei quali apena tredicenne, sono stati sequestrati, nascosti, picchiati e minacciati con le armi per aver rubato una piccola partita di erba. Una vicenda che il procuratore di reggio calabria, Giovanni Bombardieri, ha definito "un fatto inquietante".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Venezia: parte il ticket da 5 euro, chi paga e chi no

Il ministro dell'Interno britannico in Italia: "Soluzioni innovative per fermare i migranti"

Italia, Senato approva la presenza di gruppi pro vita nei consultori