ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Russia, oppositore di Putin picchiato davanti alla propria abitazione

euronews_icons_loading
Russia, oppositore di Putin picchiato davanti alla propria abitazione
Diritti d'autore  AP Photo
Dimensioni di testo Aa Aa

Il popolare attivista e blogger Yegor Zhukov è stato aggredito e malmenato da due uomini in prossimità della propria abitazione.

Il suo staff team ha pubblicato sui social le immagini foto del volto tumefatto: la diagnosi parla di commozione cerebrale e trauma cranico.

"È assolutamente chiaro che l'attacco è stato una rappresaglia politica legata alla vita professionale di Yegor - dice Evgeny Ovcharov, suo responsabile di campagna - nell'ultimo anno e mezzo, in qualità di video blogger politico su YouTube che ha molti abbonati, lui ha attivamente criticato le autorità russe, sostenendo una posizione politica libertaria".

Zhukov era stato arrestato nell'agosto dello scorso anno per aver partecipato alle proteste contro l'esclusione di candidati indipendenti dalle elezioni del Parlamento di Mosca, accusato di "disordini di massa".

Serafico il commento sull'accaduto da parte di Dmitry Peskov, portavoce di Vladimir Putin.

"Non ravvedo alcuna cosa losca - dice - non sappiamo chi abbia picchiato Zhukov o perché".

Zukhov era stato infine incriminato per incitazione all'estremismo in merito a dei video pubblicati anni addietro.

Qualche giorno fa, era stato inoltre escluso da un Master presso la Scuola superiore di economia, ricevendo come motivazione l'arrivo di "ordini dall'alto".

from Euronews video
Screengrabfrom Euronews video