Attentato maratona di Boston: annullata la pena di morte

Attentato maratona di Boston: annullata la pena di morte
Diritti d'autore AP/Federal Bureau of Investigation
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La corte specifica che l'ergastolo non è in discussione

PUBBLICITÀ

Annullata per ora la pena di morte per il ceceno Dzhokhar Tsarnaev colpevole dell'uccisione di tre persone, tra cui un bambino, e il ferimento di oltre 260 spettatori nell'attentato della maratona di Boston del 2013. La corte ha specificato che l'ergastolo è scontato, ma ha accolto la richiesta della difesa di avere una nuova giuria, perché la precedente troppo influenzata dalle notizie sui media.

Il 15 aprile 2013 il ceceno, aiutato dal fratello, poi morto in una sparatoria con la polizia, ha piazzato due bombe rudimentali vicino al traguardo. Krystle Campbell, Martin Richard, Lingzi Lu questi i nomi delle vittime dell'attentato. A cui si aggiunge l'uccisione successiva del poliziotto Sean Collier.

L'uomo, ora 27enne, resterà nel carcere di massima sicurezza a Florence in Colorado.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Maratona Boston. Sopravvissuti e familiari vittime divisi di fronte scuse Tsarnaev

Maratona di Chicago: record del mondo per Kelvin Kiptum

"Ultima Generazione" colora di arancione la Maratona di Berlino. Polemiche in Germania