ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Estensione del dominio del marketing. Perché i selfie sono ormai un'arma per vendere di più

euronews_icons_loading
Estensione del dominio del marketing. Perché i selfie sono ormai un'arma per vendere di più
Diritti d'autore  euronews   -   Credit: Dubai Tourism
Dimensioni di testo Aa Aa

Non è solo per vanità... gli influencer dei social media hanno trasformato il mondo del marketing e delle pubbliche relazioni come lo conosciamo. Mentre continuano a moltiplicarsi e ad acquisire fiducia tra i loro follower, sono anche diventati parte integrante del modo in cui i marchi raggiungono i consumatori. Benvenuti nell'era dell'influencer marketing ...

Bassam Aseel, Nine71: "L'influencer marketing ha un peso maggiore rispetto alle controparti tradizionali. Immaginiamo che stiamo gestendo uno spot televisivo che passa per un mese in tv. Puoi ottenere di più con un influencer che farà un post che raggiungerà lo stesso numero di persone a una frazione del prezzo, in un periodo di tempo inferiore. Un approccio marketing di questo tipo, genera una ricaduta fino a 11 volte superiore rispetto alle strategie tradizionali".

Le aziende spenderanno 13,4 miliardi di euro in campagne di influencer entro il 2022. Circa il 79% degli esperti di marketing preferisce Instagram ad altre piattaforme

Ci sono due categorie principali per gli influencer ... quella di massa, con grandi numeri e quella di "nicchia" per comunità più piccole, più specializzate e coinvolte.

I marchi stanno ora guardando oltre i grandi nomi come i Kardashian. Cercano altri tipi di influencer: kidfluencer, micro-influencer e persino personaggi virtuali.

Dubai è all'avanguardia per questo tipo di approccio pubblicitario

Romain Fourel, the secret society Dubai: "Studi recenti mostrano che i migliori risultati non provengono sempre dai nomi più importanti col maggior numero di follower per un solo motivo: a volte l'impegno non è alto come nano o micro-influencer".

Dubai è conosciuta come un hub per queste persone ... la sua popolazione giovane, con un'età media di 33 anni, è molto attiva sui social media ... ciò significa che il marketing degli influencer qui è molto efficace ...

Negli Emirati Arabi Uniti il 72% degli intervistati a un sondaggio del Gruppo BPG del 2019 ha acquistato un marchio o ha mangiato da qualche parte dopo averne sentito parlare da un influencer.

Il 71% ha provato un servizio e il 57% ha viaggiato verso una destinazione specifica a causa della menzione degli influencer.

Vincent Reynes, Bulgari: "Questo pubblico è molto, molto digitale, molto digitale. Di conseguenza, ovviamente, la nostra strategia di marketing considera il grande valore della comunicazione degli influencer sui social media. All'interno di questo ecosistema digitale, costoro hanno offerto al nostro marchio una finestra estremamente importante".

James O’Hagan, Euronews: "Cosa cerchi quando stai collaborando con un influencer dei social media?"

Vincent Reynes, Bulgari: "L'affinità con il marchio, con il DNA del marchio, è qualcosa che per noi è estremamente importante. E quindi, quando scegliamo, bilanciamo sempre la quantità, che è il numero o il numero di follower, o di like, con la qualità della comunità. E, naturalmente, la personalità dei follower".

James O’Hagan, Euronews: "È anche importante che gli influencer siano selettivi su quali marchi scelgono di promuovere".

Arabella Daho, @amazingarabella: "Di solito io lavoro con marchi di cui mi fido. E quando trovo un marchio di cui mi fido, mi piace avere una lunga collaborazione con loro. Non lavoro con marchi che non mi piacciono, perché non voglio fornire informazioni false nei miei contenuti".

Jessica Hardie @blondebedouin: "Controllo il modo in cui trattano i loro clienti. E quali sono i loro punti di vista etici, cosa rappresentano".

James O’Hagan, Euronews: "Gli Emirati Arabi Uniti hanno recentemente introdotto un patentino per gli influencer, qual è stato l'impatto?

Jessica Hardie, @blondebedouin: "Dà legittimità a ciò che facciamo. Quindi penso sia stata una cosa davvero positiva per gli influencer qui a Dubai e nel mondo. Penso che la regolamentazione sia importante perché incoraggia gli influencer ad essere chiari sul fatto che vengano pagati o meno per pubblicizzare un prodotto. E protegge i follower come consumatori".

Man mano che i social media diventano i cartelloni pubblicitari del 21 ° secolo ... gli utenti possono aspettarsi che i marchi inventino modi sempre più fantasiosi per raggiungerli attraverso gli influencer che seguono.