Wirecard annuncia la bancarotta. Valore delle azioni a picco

Il quartier generale di Wirecard in Baviera
Il quartier generale di Wirecard in Baviera Diritti d'autore AFP
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il gigante tedesco dei pagamenti elettronici ha annunciato la presentazione di una procedura d'insolvenza per incapacità di pagamento e sovraindebitamento. Lo scandalo riguarda un buco nel bilancio da 1,9 miliardi d'euro

PUBBLICITÀ

Bancarotta per il gioiello fin-tech tedesco Wirecard. Il gigante dei pagamenti elettronici, concorrente di Paypal e Western Union, ha annunciato di voler portare i libri in tribunale a Monaco per incapacità di pagamento e sovraindebitamento.

La causa è un buco da 1,9 miliardi nel suo bilancio 2019, legati a fondi su conti asiatici rivelatisi inesistenti. Lo scandalo, per cui si sono fatte similitudini con il caso Parmalat, ha provocato la perdita di oltre il 90% del valore delle azioni Wirecard.

VenerdÌ scorso, l'amministratore delegato e fondatore Markus Braun aveva rassegnato le dimissioni, seguite dal suo arresto tre giorni dopo e la successiva liberazione, dopo una notte, grazie al pagamento di una cauzione di cinque milioni di euro. È accusato di aver gonfiato i conti della società.

La compagnia sta valutando se dichiarare il fallimento anche di alcune sue controllate nel mondo.

Nell'occhio del ciclone sono anche le autorità di controllo tedesche per non aver vigilato a sufficienza.

Condividi questo articoloCommenti