ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Coronavirus: presidenziali in Polonia, si vota per posta? La Serbia inasprisce il coprifuoco

euronews_icons_loading
Coronavirus: presidenziali in Polonia, si vota per posta? La Serbia inasprisce il coprifuoco
Diritti d'autore  AP
Dimensioni di testo Aa Aa

Più di 20mila agenti di polizia pattugliano, con l'ausilio dell'esercito, le strade delle città polacche per far sì che vengano rispettate le norme di confinamento. La prossima settimana il governo prolungherà quasi certamente il lockdown per limitare gli spostamenti nel periodo di Pasqua ed evitare una nuova impennata dei contagi.

Il 10 maggio sono in programma le le elezioni presidenziali: il partito di maggioranza Diritto e Giustizia spinge per condurre il voto per posta, ma per farlo sarebbe necessaria una controversa modifica della legge elettorale. Se ne parlerà lunedì in parlamento.

La Repubblica Ceca, assieme alla Slovacchia, è stato il primo paese europeo a rendere obbligatorio per tutti l'uso delle mascherine in luoghi pubblici. Una posizione che raccoglie sempre più consensi a livello politico, nonostante l'Oms continui a sostenere che a indossarle dovrebbero essere solo i malati e chi se ne prende cura. I casi confermati sono quasi 4.500, 62 le vittime.

La Serbia ha inasprito ulteriormente il coprifuoco in vigore già da alcune settimane dalle 17 alle 5. Nel week end sarà vietato uscire dalle 13 di sabato alle 5 del mattino di lunedì. I casi confermati finora sono circa 1600, 44 le vittime.