ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Coronavirus, Trump vieta l'ingresso ai cittadini europei

euronews_icons_loading
Coronavirus, Trump vieta l'ingresso ai cittadini europei
Diritti d'autore  Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Dalla mezzanotte di questo venerdì Trump chiude le frontiere ai viaggiatori provenienti dalla maggior parte dei paesi europei. Potranno rientrare negli Stati Uniti i cittadini americani o gli stranieri regolarmente residenti. Una decisione presa, per arginare il coronavirus, senza consultare l'Unione europea.

"Vado d'accordo con i leader europei ma dovevo prendere una decisione e non volevo perdere tempo e ci avrei messo troppo tempo chiamarli uno ad uno" si giustifica Trump.

Tra paesi dell'Unione europea esclusi dal divieto ci sono Irlanda, Romania e Croazia. Nessun divieto per chi arriva dal Regno Unito,

L'annuncio arriva al termine di una settimana di messaggi contrastanti dalla Casa Bianca: la tendenza finora è stata di minimizzare la portata della minaccia. Tuttavia la preoccupazione è aumentata con il crescere dei contagi,che mercoledi hanno superato la soglia psicologica dei mille casi.

Durissime le parole dei democratici che accusano Trump di sottovalutare il problema.

"Purtroppo, nel bel mezzo di una crisi internazionale, è chiaro che abbiamo un governo incompente e la cui incompetenza e incoscienza sta minacciando la vita di molte, molte persone nel nostro paese" dice Bernie Sanders, candidato dem alla Casa Bianca.

L'Unione europea ha disapprovato l'iniziativa di Trump e gli rimprovera di aver preso la decisione unilateralmente e senza consultazione.

Cosa accadrà in pratica ai voli nei prossimi giorni?

American Airlines continuerà a volare per un'altra settimana a Parigi, Madrid e Barcellona, per riprendere la normalità a maggio. United Airlines manterrà i normali scali fino al 19 marzo, per poi dimezzare i voli per l'Europa. Norwegian Air cancellerà la maggior parte dei suoi voli verso gli Stati Uniti, ma continuerà a volare da Londra. Lufthansa volerà verso Chicago e New York e Washington, DC, da Francoforte, Zurigo, Vienna e Bruxelles. Ma fermerài voli diretti da Monaco, Ginevra e Düsseldorf.