ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Wenders e Hopper: incontro in 3D

euronews_icons_loading
Il regista tedesco Wim Wenders
Il regista tedesco Wim Wenders   -   Diritti d'autore  Copyright: Peter Lindbergh 2015
Dimensioni di testo Aa Aa

Il cielo sopra gli Stati Uniti. Potrebbe intitolarsi così il magico incontro tra Wim Wenders e il genio della pittura, che più di ogni altro ha messo su tela spirito e atmosfere dell'American Way of Life. Si chiama invece "Two or Three Things I know about Edward Hopper" (Due o tre cose che so di Edward Hopper): sperimentale e appassionato collage di storie, che Wenders ha tratto dalle opere dell'artista americano, per la fondazione svizzera Beyeler.

Copyright: Fondazione Beyeler
La loncandina della mostra "Edward Hopper", in programma alla Fondazione Beyeler di Basilea fino al 17 maggioCopyright: Fondazione Beyeler

Luoghi, personaggi e solitudini dell'America di Hopper, prendono così vita in 3D. Più che un film, un'installazione, dice Wenders. Un personalissimo omaggio al maestro del realismo americano che lo accompagna e ispira da anni, e che ha ora finalmente realizzato in occasione della mostra "Edward Hopper", in programma a Basilea fino al 17 maggio.