ULTIM'ORA

Casapound torna su facebook

Casapound torna su facebook
Dimensioni di testo Aa Aa

Il Tribunale Civile di Roma accoglie il ricorso presentato dall'associazione dell'estrema destra italiana Casapound contro la disattivazione delle loro pagine Facebook avvenuta in settembre perché considerate colpevoli di «istigare all'odio».

Facebook perde ma "trionfa"

La sentenza finisce per decretare Facebook non più come uno spazio privato ma come una piattaforma di dibattito politico al di fuori della quale i soggetti politici non avrebbero alcuna visibilità. La giudice Stefania Garrisi nell’ordinanza parla di accoglimento totale chiedendo di "attenersi al rispetto dei principi costituzionali e ordinamentali finchè non si dimostri la loro violazione da parte dell'utente".

Fin dal suo nome l'associazione fa riferimento a fascismo e dintorni

Facebook aveva giustificato l' oscuramento delle pagine di Casapound precisando che non ci sarebbe stata alcuna motivazione ideologica, ma che, ritenendo quei gruppi e quei partiti promotori di violenza e di discriminazione, su Facebook e Instagram "non possono più avere spazio".

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.