ULTIM'ORA

La studiosa Noordegraaf: "Rivivere la storia con sistemi in 3D"

La studiosa Noordegraaf: "Rivivere la storia con sistemi in 3D"
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

I ricercatori europei ci stanno invitando a viaggiare indietro nel tempo. Obiettivo esplorare l'evoluzione delle nostre città e dei monumenti storici.

Ma è davvero possibile? Julia Noordegraaf, Responsabile olandese del progetto europeo “Time-Machine”, e Professoressa presso l'Università di Amsterdam, ci spiega come la tecnologia sia alla base di questa ambizione.

"Lavoriamo con i sistemi di informazione geografica. Questi sono tipi di mappe intelligenti. Abbiamo una mappa digitale della città di Amsterdam con tutte le case e le strade individuate una per una. Questo consente di collegare tutti i dati del patrimonio culturale che abbiamo- fotografie, testi, ogni sorta di dettagli- nei luoghi specifici in cui sono stati descritti."

"Usiamo poi con tecniche di modellazione in 3D. Da un lato, cerchiamo di creare modelli dell'intera città durante tutte le fasi storiche e le sue trasformazioni. D'altra parte vogliamo ricostruire le singole case, i cinema o altri luoghi importanti della storia del posto."

"Infine utilizziamo tecniche per analizzare testi o altri tipi di dati automaticamente. In modo tale che invece di leggere dei documenti, si possono guardare le famiglie, gli abitanti di Amsterdam, e vedere quanti dipinti possedevano, dove si trovavano, e altri eventi del genere.”

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.