ULTIM'ORA

Alitalia: Cgil "Basta rinvii"

Alitalia: Cgil "Basta rinvii"
Diritti d'autore
REUTERS/Remo Casilli
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Una nuova proroga - la settima - per l'offerta vincolante, mentre Lufthansa torna a farsi avanti per Alitalia.

È attesa per questo giovedì la risposta dei commissari alle lettere con cui Atlantia e Ferrovie dello Stato chiedono altro tempo per dare il via alla Newco.

Tocca ora al Ministero dello sviluppo economico, sentiti i commissari, decidere quanto tempo concedere. Forse 2-3 settimane.

La nuova proroga rafforzerebbe la possibilità di un altro prestito ponte, che potrebbe aggirarsi intorno ai 200-300 milioni, per far volare la compagnia fino al closing dell'operazione.

Alitalia è costata allo Stato italiano già 8 miliardi e 700 milioni di euro e perde mezzo milione di euro al giorno.

I due partner confermano la volontà di andare fino all'offerta vincolante. Parole che di fatto sbloccano lo stallo innescato da Atlantia a causa della situazione di incertezza legata alla concessione di Autostrade.

A creare ulteriore confusione nei giorni scorsi è stata poi la ricomparsa di Lufthansa, che si è proposta come alternativa a Delta, ma offrendo solo una partnership commerciale senza iniezione di liquidità. Delta, invece, si è impegnata ad investire 100 milioni e ci si aspetta inoltre che assuma "un ruolo determinante nella responsabilità di gestione ed implementazione" del piano.

Resta sul tavolo anche il nodo degli esuberi su cui i sindacati daranno battaglia. Si parla di 2.800 lavoratori coinvolti e l'eventuale decisione certo non sarà indolore.

"Sulla vertenza Alitalia il governo deve prendere in mano la regia della situazione e finalizzarla positivamente - dice a Euronews il segretario nazionale della Filt Cgil, Fabrizio Cuscito - C'è una grande preoccupazione fra i lavoratori per le ultime dichiarazioni di Ferrovie dello Stato, Atlantia e nel rinnovato interesse di Lufthansa. È necessario scongiurare ogni altro possibile rinvio, il governo si faccia parte attiva e concluda l'operazione senza tagli occupazionali".

Fs chiede almeno 8 settimane per offerta

Ferrovie dello Stato ha chiesto una proroga dei tempi di "almeno 8 settimane" per l'offerta vincolante per Alitalia. Cosi', secondo quanto si apprende, è scritto nella missiva inviata ieri dalla società ai commissari straordinari e agli advisor.

"Riteniamo che siano indispensabili almeno 8 settimane di negoziazione prima di poter presentare una eventuale offerta vincolante da parte degli attuali interlocutori", recita la lettera, che conferma quanto anticipato da alcuni quotidiani.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.