Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Anche la Polonia può convertire in valuta locale i mutui esteri

Anche la Polonia può convertire in valuta locale i mutui esteri
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Tirano un sospiro di sollievo i consumatori polacchi che avevano sottoscritto mutui in franchi svizzeri: adesso possono chiedere al tribunale di convertire i prestiti nella valuta locale. Lo ha deciso la Corte suprema dell'Unione europea.

700 mila mutui esteri contratti dai polacchi

Anni fa 700 mila polacchi avevano stipulato mutui in valuta estera a tassi vantaggiosi. Quando il franco svizzero si è apprezzato sullo zloty gli intestatari dei mutui hanno dovuto pagare rate altissime.

Jerzy Kwiecinski, Ministro polacco delle finanze: Il Ministero delle finanze controlla ciò che sta accadendo nel settore bancario, anche in relazione alla sentenza della Corte di giustizia dell'Unione europea. La sentenza mostra chiaramente che le persone che hanno avuto prestiti in franchi svizzeri hanno diritto di pagare in valuta locale.

Penalizzate le banche

Se i tribunali polacchi lo decideranno, le banche dovranno rimborsare alcuni clienti, i cui prestiti sono diventati molto costosi dopo che il franco svizzero è aumentato di valore.

Jacek Sledzinski, intestatario di un muto in valuta estera: Possiamo certamente dire che è deludente notare che la Polonia è stato l'ultimo paese ad affrontare il problema in modo serio.

Ungheria e Croazia all'avaguardia

L' Ungheria alla fine del 2014 aveva eliminato miliardi di euro di quesi mutui, penalizzando pesantemente le banche. I prestiti vennero convertiti in fiorini ungheresi. Anche in Croazia i muti esteri sono stati covertiti in valuta locale.