EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Germania: nove anni al siriano accusato dell'omicidio di Chemnitz

Germania: nove anni al siriano accusato dell'omicidio di Chemnitz
Diritti d'autore 
Di euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Lui si dichiara innocente ma per il tribunale di Dresda è lui a aver ucciso Daniel Hilling nell'agosto del 2018. All'omicidio seguì una levata di scudi contro i migranti

PUBBLICITÀ

Lui si dichiara innocente ma il tribunale di Dresda lo condanna a nove anni di carcere per dell'omicidio di Daniel Hilling a Chemnitz, in Sassonia. 

Per i magistrati avrebbe agito insieme a un complice, un iracheno tuttora latitante.

Il fatto risale al 26 agosto del 2018, a Chemnitz, nella Germania orientale, e scatena un'ondata di proteste anti-migranti che porta la cittadina al centro dei riflettori della stampa di tutto il mondo.

In seguito all’omicidio, la cittadina infatti diventa teatro di una vera e propria “caccia allo straniero”. L'eco della protesta era arrivata nel giro di poche settimane anche a Berlino, spaccando il partito della cancelliera e provocando le dimissioni del capo dei servizi segreti interni tedeschi, Hans-Georg Maassen, accusato di aver tollerato le manifestazioni dell’estrema destra.

Per la difesa la sentenza sarebbe stata influenzata proprio dal violento dibattito

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Chemnitz, ex Germania dell'Est: l'ascesa dell'AfD e dei Verdi

A Chemnitz la cancelliera tedesca difende la sua politica di accoglienza

Manifestazioni anti-migranti a Chemnitz