ULTIM'ORA

Unione Europea: tariffe del 25% sul whisky USA, un anno dopo

Unione Europea: tariffe del 25% sul whisky USA, un anno dopo
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Da quando l'Unione Europea ha imposto tariffe del 25% sul whisky statunitense nel giugno dello scorso anno, questo settore dell'industria a stelle e strisce non vede più grossi profitti.

La distilleria artigianale Mountain Laurel Spirits ha perso il 10% delle vendite, dopo che il suo distributore europeo ha smesso di acquistarne il prodotto più noto ed apprezzato.

"Non li abbiamo persi - afferma il titolare, HERMAN MIHALICH - hanno solo momentaneamente smesso di comprare, quindi siamo in una fase di stallo sin quando non capiranno il da farsi".

Questa distilleria non è l'unica in sofferenza: il gruppo industriale Distilled Spirits Council afferma infatti che le esportazioni di whisky statunitensi in Europa sono diminuite di oltre il 20% nell'ultimo anno.

Se il conflitto tra Unione Europea e Stati Uniti peggiorerà, per l'azienda in questione sono in gioco circa 11.000 posti di lavoro.

La decisione di imporre tariffe sul whisky made in USA fu una risposta ai dazi di Donald Trump su acciaio e alluminio.

Intanto, nel prossimo autunno, proprio Washington prevede di aggiungere ulteriori tariffe ad alcolici e vino europei per circa 1,6 miliardi di euro.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.