Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Regno Unito: stretta sui cellulari (inclusi i kit mani libere) alla guida?

Regno Unito: stretta sui cellulari (inclusi i kit mani libere) alla guida?
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Un comitato di parlamentari britannici ha proposto un disegno di legge, sull'uso dei telefoni cellulari alla guida, incluso un possibile divieto dei cosiddetti kit mani libere. Dal 2003 è illegale utilizzare un telefono al volante. Tuttavia, secondo il rapporto del Comitato, le attuali leggi britanniche danno un'impressione fuorviante e cioè che i kit mani libere siano sicuri e senza rischi.

I kit mani libere sono comunque rischiosi

Secondo il rapporto, questo tipo di sistemi, come auricolari o kit bluetooth installati sulle auto, sono comunque rischiosi. Così come guidare sotto l'effetto di alcool. 33 persone sono state uccise nel Regno Unito, tra giugno 2017 e giugno 2018, a causa di un conducente che utilizzava un cellulare. Nel marzo del 2018 è stata raddoppiata la multa per chi viene sorpreso al telefono alla guida, portandola a oltre 200 euro.

Abbiamo chiesto ai londinesi cosa ne pensano di questo disegno di legge: "Penso che finché non viene usato per i social media, un sistema vivavoce per auto non è assolutamente un problema", spiega un tassista. "Si può ancora parlare con qualcuno, spero. Cosa faranno poi? Vieteranno alle persone di sedersi sul sedile del passeggero, per evitare che ti distraggano parlandoti? E' un'idea ridicola".

"Non so dove si possa arrivare con questa cosa", dice un londinese. "C'è sempre stata la radio nelle auto, quindi bisognerebbe vietare anche questa per avere silenzio totale nel veicolo? Tutto è causa di distrazione, dipende solo da quanto sei professionale tu alla guida"

I deputati vogliono esporre il loro dossier in una consultazione pubblica. Per il momento il governo si limita a ribadire ai conducenti che devono utilizzare i telefoni in modo sicuro, nell'ambito dell'attuale quadro giuridico.