Muore uno dei più efferati criminali di guerra cambogiani

Muore uno dei più efferati criminali di guerra cambogiani
Di Alberto De Filippis

Un assassino responsabile di 2 milioni di morti conosciuto come "fratello numero due" all'epoca dei Khmer rossi

È morto a 93 anni Nuon Chea, braccio destro del defunto dittatore cambogiano Pol Pot. Conosciuto come fratello numero due dei Khmer rossi, ideologo della soluzione finale degli ultra maoisti che fra il 75 e il 79 provocò oltre due millioi di morti nel paese. Dietro l'aspetto di un vecchietto indifeso si celava un criminale efferato che malgrado si fosse consegnato alle autorità nel 1998, continuava a vivere libero. solo nel 2014 è stato condannato da un tribunale Onu, ma vigliaccamente non ha mai ammesso le proprie resèosnabilità dando la colpa a quelli che erano i suoi sottoposti.

Notizie correlate