ULTIM'ORA

Malkovich nei panni dello stupratore

Malkovich nei panni dello stupratore
Dimensioni di testo Aa Aa

L'ultrasessantenne John Malkovich è in scena al teatro Garrick di Londra con una piece particolare e forse destinata a scatenare qualche controversia, si tratta di un'opera dedicata a quell'Harvey Weinstein, depravato ex produttore, caduto in disgrazia nel 2017, quando il New Yorker ha portato alla luce una lunga serie di molestie e stupri, che hanno fatto scattare una valanga di denunce contro di lui e crollare l’impero costruito dal co-fondatore della Miramax, una delle più note case di produzione e distribuzione cinematografica.

Weinstein era stato arrestato nel 2018 e poi rilasciato dopo il pagamento di una lauta cauzione; sono decine le donne che lo hanno accusato in vario modo di averle molestate.

Un'opera che vuole marcare un cambio culturale

In realtà la pièce, intitolata Bitter Wheat, vuole essere solo un punto di partenza per esplorare un comportamento che esiste da secoli come sostiene Malkovich. L'attore ha accolto di buon grado la proposta dell'allestimento scenico in cui vede una prospettiva diversa da quella sulla classica storia dell'individuo ammalato di sesso.

La cultura maschilista è agli sgoccioli?

Nella cultura maschilista ormai al declino alcuni ravvisano i primi segni di un cambiamento che potrebbe riportare l'umanità all'epoca del matriarcato, ma parliamo di un processo di trasformazione che pretenderà tempo.

L'autore

Lo scandalo Weinstein, anche per la sua dimensione e i contraccolpi internazionali che si rincorrono ancora oggi, ha ispirato il drammaturgo statunitense David Mamet (Chicago 1947), autore della commedia, destinata a restare in cartellone al Garrick di Londra fino al 21 settembre.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.