EventsEventiPodcast
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Trump a Varsavia: contate sul nostro aiuto in chiave anti russa

Trump a Varsavia: contate sul nostro aiuto in chiave anti russa
Diritti d'autore REUTERS/Leah Millis
Diritti d'autore REUTERS/Leah Millis
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il presidente americano al suo omologo polacco in visita a Washington: pronti a inviare altri 2 mila soldati

PUBBLICITÀ

Gli Stati Uniti sono pronti a inviare 2000 soldati in Polonia assecondando le richieste di Varsavia che li vede come un deterrente a eventuali potenziali aggressioni da parte della Russia.

L'annuncio è stato fatto da Donald Trump in occasione della seconda visita alla Casa Bianca del presidente polacco, Andrzej Duda, che ha peraltro ha ordinato una trentina di caccia F-35.

I due presidenti hanno firmato una dichiarazione in questo senso. L'annuncio è arrivato al termine del bilaterale.

"Come nella dichiarazione congiunta, gli Stati Uniti e la Polonia continuano a rafforzare la loro cooperazione in materia di sicurezza: la Polonia fornirà basi e infrastrutture per sostenere la presenza militare di circa 1.000 uomini.Il governo polacco costruirà e pagherà per questo progetto senza alcun costo per gli Stati Uniti Stati".

I nuovi contingenti militari si aggiungerebbero alle forze di rotazione americane, circa 5.000 militari che si alternano nel quadro delle operazioni Nato; in particolare in Polonia gli Usa hanno stanziato un contingente  in base a un accordo Nato del 2016 con la Nato in risposta all'annessione della Crimea da parte della Russia, nel 2014.

I 2000 uomini potrebbero essere spostati dal contigente americano in Germania che conta 50 mila soldati.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Trump, processo verso la fine: sentenza attesa entro la settimana

Stati Uniti: Donald Trump contestato alla convention del Partito Libertario

Polonia, Tusk: "Arrestati dodici sabotatori controllati dalla Russia"