ULTIM'ORA

Germania: crescita economica al ribasso

Germania: crescita economica al ribasso
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Dio è morto e anche la Germania non sta tanto bene: crescita astenica, ordini industriali in flessione e stime per il 2019 aggiornate ancora una volta al ribasso dai cinque principali istituti di ricerca tedeschi.

Le previsioni sono al +0,5% rispetto al 2,1 previsto l'anno scorso. Per il 2020 la crescita è stimata a +1,5%.

Le piccole e medie imprese del manufatturiero sono crollate a marzo, a livelli mai visti dopo la crisi del debito sovrano dell'area euro e gli ordini sono diminuiti in maniera consistente anche a febbraio.

La settimana scorsa il Fondo Monetario Internazionale ha tagliato le sue prospettive di crescita globale in base al presupposto che tariffe più alte pesano sul commercio. Il ministro dell'economia Peter Altmaier ha dichiarato che "l'attuale fase di debolezza dell'economia tedesca deve essere un campanello d'allarme".

Altmaier: "Si cresce, ma non abbastanza".

"Ci aspettiamo uno sviluppo economico lento ma solido - dice il ministro dell'economia tedesco, Peter Altmaier - siamo convinti che la crescita continuerà anche quest'anno, ma non è abbastanza consistente da riflettere la necessità di un'economia moderna ed efficiente. Dobbiamo quindi anche parlare di come sia possibile stimolare e rafforzare questa crescita oltre il livello normale".

Le ragioni della frenata in economia.

La maggiore economia dell’Eurozona risente delle tensioni commerciali e del percorso Brexit, alla luce del fatto che Stati Uniti e Gran Bretagna sono tra i più importanti interlocutori commerciali di Berlino. Sulla performance economica della Germania pesano anche le incertezze sul trend dell’economia cinese.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.