Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

World Press Photo 2019: i vincitori e le foto candidate

World Press Photo 2019: i vincitori e le foto candidate
Diritti d'autore
World Press Photo
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

World Press Photo ha annunciato i vincitori del più importante concorso fotografico dedicato al fotogiornalismo. I candidati erano 43, scelti tra quasi 5mila partecipanti. I due premi più importanti sono andati a John Moore e Pieter Ten Hoopen: entrambi si sono occupati dello stesso tema, quello delle migrazioni negli Stati Uniti.

Moore si è aggiudicato il World Press Photo of The Year per la singola foto più significativa dell'anno. Lo scatto, diventato celebre, ritrae una bambina honduregna di due anni in lacrime mentre la madre viene perquisita da un agente statunitense al confine tra Messico e Stati Uniti.

Hoopen ha vinto il World Press Photo Story of the Year), riconoscimento introdotto quest'anno e dedicato a storie e narrazioni su questioni di grande rilevanza giornalistica. Anche in questo caso gli scatti sono incentrati sulla carovana di migranti partita dall'Honduras e diretta negli Stati Uniti.

I sei candidati al World Press Photo of The Year

1. Victims of an Alleged Gas Attack Receive Treatment in Eastern Ghouta (Mohammed Badra)

Mohammed Badra, European Pressphoto Agency

Lo scatto ritrae tre uomini e un bambini che ricevono delle cure mediche dopo un presunto attacco con gas ad al-Shifunieh, nella Ghouta orientale (Siria).

2. Almajiri Boy (Marco Gualazzini)

Marco Gulazzini, Contrasto

La foto dell'italiano Marco Gulazzini mostra un orfano davanti a un muro con disegni raffiguranti lanciagranate e razzi a Bol, in Ciad.

3. Being Pregnant After FARC Child-Bearing Ban (Catalina Martin-Chico)

Catalina Martin-Chico, Panos

Yorladis, un'ex guerrigliera delle Farc, è incinta per la sesta volta dopo essere stata costretta ad interrompere cinque gravidanze durante i suoi anni di militanza. Dice di essere riuscita a nascondere la quinta gravidanza al suo comandante fino al sesto mese indossando abiti larghi.

4. The Disappearance of Jamal Kashoggi (Chris McGrath)

Chris McGrath, Getty Images

5. Crying Girl on the Border (John Moore)

John Moore, Getty Images

6. Akashinga - the Brave Ones (Brent Stirton)

(Brent Stirton, Getty Images)

Petronella Chigumbura, membro di un'unità anti-bracconaggio tutta al femminile chiamata Akashinga, partecipa ad un'esercitazione nel Phundundu Wildlife Park, in Zimbabwe.