ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia, le autorità condannano le fake news che scatenano pogrom contro i Rom

Francia, le autorità condannano le fake news che scatenano pogrom contro i Rom
Diritti d'autore
Police Nationale 78/Twitter
Dimensioni di testo Aa Aa

Le autorità francesi hanno messo in guardia la popolazione contro la circolazione di fake news in cui le comunità Rom sono accusate di "rapire dei bambini" per alimentare il traffico clandestino di organi. La prefettura francese ha dovuto arginare il diffondersi di queste falsità razziste dopo che alcuni Rom sono stati oggetto di attacchi violenti. In un tweet, ha scritto che le notizie di una camionetta bianca circolante tra i sobborghi di Nanterre e Colombes, periferia nord-ovest di Parigi, con l'obiettivo di rapire i bambini, "sono totalmente infondate".

In poche ore si erano scatenate una serie di spedizioni punitive contro i Rom.

Il 17 marzo una folla ha circondato un furgone bianco parcheggiato a Colombes e ha assaltato i due uomini all'interno, accusandoli di essere alla ricerca di bambini da rapire. Secondo l'agenzia AFP, altri due incidenti si sono ripetuti nella stessa notte a Clichy-sous-Bois e Bobigny. Qui una cinquantina di persone armate di coltelli e bastoni ha minacciato altri Rom accampati lungo la Route Nationale 3 e danno alle fiamme due camionette appartenenti ai Rom. Verso l'una di notte, sempre a Bobigny, una rissa ha visto opporsi una quindicina di individui e i romani. Anche in questo caso gli agenti si sono trovati costretti ad intervenire, fermando otto persone tra le due fazioni. La polizia ha inoltre ricevuto diverse chiamate in cui veniva segnalata la presenza di individui armati di bastoni nei pressi dei campi rom di Bobigny, Aubervilliers, Bondy e Noisy-le-Sec. L'inchiesta è stata affidata alle autorità locali. Il bilancio finora è di 20 arresti e due agenti feriti.

Un problema sempre più frequente in Francia

Questi falsi e pericolosi rumor sono sempre più frequenti in Francia. Nel novembre 2017, le autorità del Loiret, a circa 100 km a sud di Parigi, si sono trovate costrette a smentire voci secondo le quali c'era in zona un furgone bianco che tentava di rapire persone. L'immagine era circolata molto sui social media, con tanto di targa ben leggibile.

[PRÉVENTION] Attention aux fausses informations du web !! Depuis plusieurs jours, la photo d’une camionnette blanche...

Publiée par Gendarmerie du Loiret sur Jeudi 16 novembre 2017

Nel novembre 2018, a Yvelines, est di Parigi, una ragazza di 11 anni ha denunciato alla polizia un tentativo di rapimento da parte di un uomo alla guida di un furgone bianco. Successivamente ha ammesso di aver mentito.

Stavolta la fake news è circolata a macchia d'olio sui social delle popolazioni residenti nella cintura esterna della Capitale francese. Gli utenti hanno iniziato a pubblicare immagini e video di furgoni che, a loro detta, erano guidati "da uomini di origine Rom". Altri video, che Euronews non ha potuto verificare autonomamente, mostrano le spedizioni punitive contro i furgoncini e i loro occupanti.

Finora le autorità non sono state in grado di arginare il problema. La città di Bondy, a nord-est di Parigi, ha scritto due settimane fa su Facebook che le voci circolanti circa il rapimento di un'adolescente erano infondate. Fake news calunniose. "E' importante verificare una notizia prima di condividerla. Un'affermazione senza fonte non ha valore d'informazione".

[FAKE NEWS] Une rumeur, très partagée sur Facebook, alerte sur des tentatives d’enlèvement en Seine-Saint-Denis liées à...

Publiée par Ville de Bondy sur Mercredi 13 mars 2019

Anche i sindaci di Sevran e Aulnay-sous-Bois hanno dovuto smentire simili illazioni, lunedì e martedì scorso. Entrambi hanno scritto che non erano stati segnalati rapimenti o tentativi di rapimento.

Perfino una squadra di calcio locale su Facebook ha messo in guardia i genitori, scrivendo di "persone che si aggirano (di solito con dei van) nei giorni di allenamento intorno ai campi per rapire i bambini".

"Fake news razziste"

In un comunicato di martedì, il gruppo rom "Voci dei Rom" ha denunciato queste "fake news razziste", aggiungendo che gli attacchi ai membri delle comunità hanno causato il farimento grave di molti membri e paura in migliaia di persone".

"Questi stereotipi razzisti sui Rom che rapiscono bambini risalgono al Medioevo, in Francia, e hanno già scatenato crisi di violenze mortali", si legge. "Gli stessi falsi meccanismi menzogneri e disumanizzanti che hanno portato ai massacri dei rohingya in Birmania o dei Peuhls in Mali sono all'origine di questi tentati omicidi in Francia".

{Urgent – Communiqué-La Voix des Rroms - 26/03/19} Suite aux « fakes news » racistes parlant de tentatives de...

Publiée par La voix des Rroms sur Mardi 26 mars 2019