Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Proteste contro Vox all'europarlamento

Proteste contro Vox all'europarlamento
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

"I nostri diritti non sono negoziabili". Con queste parole, scritte su alcuni cartelli, si sono presentati degli europarlamentari all'evento organizzato dal partito conservatore Vox. Le proteste, ufficialmente contro le posizioni chiamate omofobe e antifemministe della formazione. In realtà la conferenza era sull'indipendentismo catalano, dal titolo "Catalogna, una regione spagnola", ma i deputati, soprattutto di sinistra, hanno approfittato della presenza del segretario generale di Vox Javier Ortega Smith.

Così una deputata: "È una vergogna per l'europarlamento che un partito razzista, omofobo e xenofobo possa tenere un evento. Una vergogna per la democrazia".

Tempo fa un altro evento dedicato alle richieste centrifughe di Barcellona era stato rifiutato per motivi di ordine pubblico. Il segretario di Vox dice: "Siamo qui per smontare le bugie del separatismo che sono abbastanza comuni in questi corridoi. In questi spazi sono riusciti a trasformare queste terribili bugie, questa vergogna, facendo dimenticare che si tratta di idee totalitariie".

Vox chiede anche un ridimensionamento dell'autonomia delle regioni a favore di una maggiore centralismo per Madrid. Appena un mese fa l'evento che avvrebbe dovbuto ospitare l'ex presidente della genralitat Puigdemont era stato impedito per motivi di ordine pubblico. Puigdemont è ancora latitante in Belgio.