Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Benvenuti a Boston, culla della Rivoluzione americana

Benvenuti a Boston, culla della Rivoluzione americana
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

La cantautrice francese Laetitia Shériff è in viaggio negli Stati Uniti a caccia di scoperte storiche, musicali e culturali. Si è fermata a Boston, una città con una tradizione culturale e intellettuale così vasta che un tempo era chiamata "l'Atene d'America".

"La città è ricca di bellezza e storia americana", dice Laetitia. "Camminando per il centro della si percepisce lo spirito di quella che fu la culla della rivoluzione americana".

La ricchezza culturale di Boston offre ai visitatori un dilemma positivo: come trascorrere il proprio tempo una volta in città? Qualunque cosa scegliate di fare - sia che si tratti di esplorare le numerose attrazioni storiche della città, di percorrerne le strade alla ricerca di un'autentica zuppa di vongole o di ammirare i colori degli alberi del parco di Boston Common - ce n'è davvero per tutti i gusti.

"Attrazioni storiche e paesaggi incredibili, grande musica dal vivo, cucina del New England e una città piena di storia americana leggendaria. E questa è solo una parte di ciò che Boston ha da offrire", racconta Laetitia.

Passeggiata sul "Freedom trail", il sentiero della libertà

Boston è una delle città più antiche degli Stati Uniti ed è stata il luogo di nascita della Rivoluzione Americana, il che la rende sede di molte attrazioni di rilevanza nazionale. Il modo migliore per scoprirne i secoli di storia è percorrere il Boston Freedom Trail, una linea di mattoni rossi lunga quattro chilometri che si snoda attraverso 16 importanti siti e monumenti storici. Oltre quattro milioni di persone visitano il sentiero ogni anno.

Il percorso parte da Boston Common, un rigoglioso parco nel cuore della città con 12 mila anni di storia alle spalle. Lungo il sentiero si possono visitare monumenti del XVII, XVIII e XIX secolo, tra i quali musei, case storiche, cimiteri e parchi.

Una città costruita sull'acqua

La solidità della città e il suo fascino antico possono facilmente indurre a dimenticare che Boston è letteralmente stata edificata sull'oceano. Più di due terzi della sua superficie non esistevano quando la città fu fondata: vennero creati riempiendo pezzi di baie oceaniche con zolle di terra presa dalle tre colline di Boston, il cosiddetto "trigono".

Per apprezzare le dimensioni del progetto, è necessario visitare Back Bay, un quartiere noto per i suoi edifici in pietra arenaria, splendidamente conservati, che gli conferiscono un'aura di prosperità senza tempo. Tuttavia, fino alla metà del XIX secolo, non c'erano case in questa zona: era ancora una grande baia marina.

È possibile apprezzare appieno i legami della città con l'acqua visitandola su uno dei mezzi anfibi della Boston Duck Tour, osservando la Charles Regatta o dilettandosi con il whale-watching, un tour in barca a largo delle isola della baia, dov'è possibile avvistare delle maestose balene.

Da non perdere: una selezione delle nostre destinazioni preferite a Boston, Massachusetts

Dalle attrazioni culturali alla cucina di alto livello, ecco i consigli di Laetitia sulle cose da fare a Boston e dintorni.

1. Il modo migliore per conoscere la ricchezza della storia di Boston è attraverso una delle visite guidate del Freedom Trail, organizzate da esperti entusiasti e competenti, rigorosamente in costume d'epoca. Oltre al classico tour tematico sulla Rivoluzione americana, sono disponibili anche altre visite specializzate, dal tour sui Patrioti afroamericani, a quello sulle Donne rivoluzionarie fino al giro dei Pub storici della zona.

2. 2. Laetitia si è dilettata ad assaggiare "il più autentico tra i sapori del New England": il tradizionale rotolo di aragosta. Probabilmente il piatto più celebre in città, si tratta di un panino a base di carne d'aragosta servito su pane caldo, che da queste parti rappresenta la portata principale di ogni menu estivo. Ci sono centinaia di luoghi ideali per assaggiarlo: Laetitia ha visitato lo Yankee Lobster Roll Co, una fiorente azienda a conduzione familiare sul lungomare di Boston, attiva ormai dal 1950.

4. Il 21 ottobre 1797 fu varata la USS Constitution, una fregata pesante a tre alberi con scafo in legno: si tratta di una delle numerose navi da guerra che vennero progettate per proteggere le flotte americane dai pirati. Durante la guerra contro il Regno Unito nel 1812, catturò numerosi mercantili e sconfisse cinque navi da guerra britanniche, guadagnandosi il suo soprannome nella battaglia con la nave da guerra HMS Guerriere. Rimase in servizio fino al 1855, prima di diventare una nave da addestramento e in seguito da esposizione. Conosciuta come "Old Ironsides" - la "vecchia dai fianchi di ferro" - la USS Constitution è uno dei luoghi storici più preziosi di Boston ed è la più antica nave ancora galleggiante in tutto il pianeta.

3. Boston è il luogo perfetto per un po' di shopping, e Newbury Street è un ottimo punto di partenza. Composta da otto isolati, è piena di negozi di moda, caffetterie, ristoranti e boutique di ogni tipo. Fino alla metà del XIX secolo, tuttavia, Newbury Street era anch'essa sommersa dall'oceano. E 'emersa come parte della zona residenziale nel 1882 e da allora è andata gradualmente evolvendosi in una zona commerciale piacevolmente cosmopolita.

5. Ok, qui non siamo esattamente a Boston, ma Martha's Vineyard è solo ad un giorno di viaggio. Quest'isola, situata a sud di Cape Cod, è una colonia estiva di 260 chilometri quadrati. Visitate uno dei suoi incredibili ristoranti, noleggiate una barca, prendete il sole su una delle sue meravigliose spiagge o immergetevi semplicemente nella sua atmosfera vacanziera.

La colonna sonora della città

Abbiamo messo insieme una playlist di band e artisti locali per accompagnare la vostra visita a Boston.

- Scatenatevi sulle note di "Toy's in the Attic" (1975) degli Aerosmith, leggendaria band hard rock di Boston

- Godetevi un po' di sana disco con "Bad Girls" (1979) di Donna Summer , altra celebre nativa di Boston.

- "Sweet Baby James" (1970) di James Tyler, il primo artista non britannico messo sotto contratto dall'etichetta discografica dei Beatles, la Apple records.

- I New Kids on the Block si formarono a Boston, e ottennero successo immediato con "Hangin' Tough" (1988).

- "It's a Shame About Ray" è stato pubblicato nel 1992 dai Lemonheads, tra i bostoniani più celebri nel rock alternativo degli anni 90

- La regina del folk Joan Baez visse a Belmont, sobborgo di Boston. Immergetevi nell'atmosfera di quegli anni con "Joan Baez" (1960).