Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Omar Sy, da "Quasi amici" ad Arsenio Lupin per Netflix

Omar Sy, da "Quasi amici" ad Arsenio Lupin per Netflix
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Omar Sy, attore francese che si è fatto conoscere dal pubblico internazionale nel 2011, per il film "Quasi Amici", torna sul grande schermo, in una storia leggera, ma che indaga sull'identità dei "nuovi europei", immigrati di seconda generazione.

Philippe Godeau, il regista di Yao (questo il titolo del film), ha fatto tappa a Budapest per il nono Festival del cinema francofono, e ha raccontato anche l'esperienza di lavorare con Lionel Basse, il bambino di 10 anni protagonista del film.

La storia inizia quando Yao scappa dal suo villaggio in Senegal e percorre 200 miglia solo per un autografo del suo attore preferito, invitato nel suo Paese d'origine per la prima volta. Quando decide di riaccompagnare Yao a casa, sarà l'uomo a compiere un viaggio ben più lontano, verso le sue radici.

"Certo la nostra vita è più comoda - dice il regista Godeau - ma abbiamo perso molti valori di comunità, dalla famiglia alla spiritualità. Questa è quasi scomparsa, mentre in Africa è molto presente".

Il viaggio di Yao uscirà nelle sale italiane il 4 aprile. Omar Sy, che in patria è protagonista di commedie molto conosciuto, si prepara anche all'esordio su Netflix. Sarà un inedito Arsenio Lupin, in una serie che si potrà vedere dal 2020.