ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Douaa Elhadri, dal Marocco la nuova promessa del pattinaggio "inline"

 Douaa Elhadri, dal Marocco la nuova promessa del pattinaggio "inline"
Dimensioni di testo Aa Aa

E' bastato un paio di rollerblades - pattini acrobatici con una sola fila, anziché due coppie, di rotelle - regalati da uno zio a cambiare per sempre la vita della giovane marocchina Douaaa Elhadri.

Sono trascorsi 10 anni da allora e la 22enne Elhadri racconta che nel frattempo il pattinaggio è stata l'unica costante della sua vita: ha rispettato gli standard e ha sfidato una comunità che era riluttante ad accettare le pattinatrici. La pattinatrice ha studiato turismo e lavora come receptionist d'albergo, ma la passione per il pattinaggio, l'allenamento incessante e l'esecuzione di trucchi sono la sua vera ragione di vita.

Elhadri pattina senza la guida di un allenatore: ma questa attività, con la quale si sta costruendo una reputazione sempre più solida, le done una enorme fiducia in se stessa, specialmente in "una società dominata dagli uomini", ha detto.

"L'unica cosa che voglio dire alle donne marocchine libere che credono nello sport è di fare quello che desiderano, di crederci, di raccoglierne i benefici, di andare avanti e dare tutto di se stesse".