ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bruxelles, terrorismo al Museo ebraico: inizia il processo

Bruxelles, terrorismo al Museo ebraico: inizia il processo
Dimensioni di testo Aa Aa

Al via il processo in Corte d'assise a Mehdi Nemmouche, che rischia l'ergastolo per l'attacco terroristico al Museo ebraico di Bruxelles il 24 maggio 2014. Sul banco degli imputati anche il suo presunto complice, Nacer Bendrer. Entrambi si dichiarano innocenti.

Nemmouche, 33enne francese di origine algerina, è stato più volte in carcere per episodi di microcriminalità, prima di diventare un combattente jihadista in Siria.

"È calmo, sereno", ha detto il suo avvocato Henry Laquay, che non ha voluto dare ai giornalisti anticipazioni sulla difesa.

In meno di due minuti vennero uccise quattro persone: una coppia di turisti israeliani e un impiegato, freddati con un revolver, e una volontaria, raggiunta a colpi di kalashnikov nell'ufficio in cui si era barricata.

Nemmouche fu arrestato sei giorni più tardi a Marsiglia, a seguito di un controllo della dogana al capolinea di un bus in arrivo da Bruxelles. Portava con sé le armi e una registrazione audio, in cui una voce rivendicava l'attentato e ne annunciava altri.

Il processo dovrebbe concludersi a fine febbraio.