ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Salvini, a casa migranti che delinquono

Lettura in corso:

Salvini, a casa migranti che delinquono

Salvini, a casa migranti che delinquono
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) - OLBIA, 22 NOV - "Battaglia agli spacciatori di morte, ma anche al richiedente asilo che commette un reato. Ti ospito, scippi? Stupri? Commetti mezzo errore? Dal 3 dicembre ti convoco e ti mando a casa tua". Da Olbia, per una due giorni in Sardegna, Matteo Salvini ribadisce il 'pugno duro' del governo contro chi delinque. E a "qualche fenomeno di sinistra" che "parla di razzisti carogne" dice: "razzisti loro, per i quali gli stranieri vengono prima dei sardi e degli italiani. A Cagliari hanno imbrattato la nostra sede, vedono fascisti e nazisti dappertutto. Se diciamo prima i sardi non è razzismo è buon senso. Se ho poche risorse, poche case popolari, pochi sussidi, prima li do a un sardo e a un italiano". Il vicepremier non rinuncia poi ad andare ancora all'attacco del Commissario europeo per gli Affari economici

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.