ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Intervista a Riccardo Delleani (CEO Sparkle)

Lettura in corso:

Intervista a Riccardo Delleani (CEO Sparkle)

Intervista a Riccardo Delleani (CEO Sparkle)
Dimensioni di testo Aa Aa

Quale sarà il futuro del mercato delle telecomunicazioni ? E' possibile un progresso che vada di pari passo con l'evoluzione umana ?

Lo abbiamo chiesto all'amministratore delegato di Sparkle, Riccardo Delleani, in occasione della recente conferenza Capacity Europe, a Londra, che ha radunato i giganti e le start up del settore delle telecomunicazioni. Sparkle è una delle aziende leader a livello mondiale nella fornitura di servizi di telecomunicazioni e Internet. Fondata nel 2003, controllata dal Gruppo TIM, la compagnia ha raccolto l'eredità di Italcable, nata nel 1921.

Il futuro delle telecomunicazioni

Riccardo Delleani, CEO Sparkle: “Abbiamo davanti a noi una grande rivoluzione. Il 5G cambierà definitivamente la nostra visione delle telecomunicazioni.

Dobbiamo pensare che oggi abbiamo gli smartphone, ma domani con il 5G avremo occhiali che si connetteranno con la rete per fornirci informazioni. Il nostro uso della tecnologia cambierà completamente.

Tutti stanno investendo in questa direzione. L’Italia ha fatto una gara importante e, complessivamente, i vari operatori hanno speso oltre 6,5 miliardi di euro solo per acquisire le frequenze. Penso che dietro il 5G ci sarà una grande rivoluzione.

Abbiamo anche altri grandi progetti in termini di investimenti, nel Mediterraneo e altrove, e stiamo guardando molto alla nuova tecnologia che collegherà le imprese ai grandi gruppi del cloud”.

Corsa al cambiamento

Delleani: “C'è un'accellerazione della tecnologia a cui molti non sono abituati. Non è facile adattarsi a così tanti cambiamenti... se pensiamo che solo 15 anni fa gli smartphone non esistevano.... mi chiedo cosa accadrà nei prossimi 15 anni”.

Progresso a passo d'uomo

Delleani: “Penso che un bell'esempio in questo senso venga dall'esperienza di Adriano Olivetti, che nella sua azienda, negli anni '50, voleva unire l'umanità alla tecnologia, così ha portato in azienda filosofi, designer e architetti per capire come le nuove tecnologie potessero coabitare con le persone. Penso che su questo si debba riflettere".

Un secolo di storia delle telecomunicazioni

Delleani: "Tutto iniziò nel 1921, quindi quasi 100 anni fa, quando gli immigrati italiani nel sud America investirono per costruire il primo cavo sottomarino e comunicare in questo modo con l’Italia.

Da quel momento in poi, abbiamo creato un'azienda favolosa, una delle più grandi nel settore delle telecomunicazioni internazionali. Siamo stati i primi a utilizzare il satellite per le telecomunicazioni e siamo anche stati i primi a fornire una una tecnologia interamente basata su internet.

Una bella storia, che mi auguro possa continuare...”