Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Cannabis, mercati in fibrillazione per la legalizzazione in Canada

Cannabis, mercati in fibrillazione per la legalizzazione in Canada
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Un futuro roseo - o per meglio dire verdaceo - si prospetta per l'economia canadese. Verde come le foglie di marjuana, ma anche come le banconote che sembra inizieranno a fioccare nelle casse nazionali con l'ormai imminente legalizzazione della cannabis, fissata per mercoledî 17 ottobre.

Le previsioni degli economisti sono ottime e parlano di una crescita dell'occupazione in tutti i settori interessati, turismo incluso. Mentre i mercati azionari già da ora rispondono con un aumento vertiginoso delle quotazioni per i titoli dei maggiori produttori canadesi.

"Credo che il Canada diventerà il leader globale in questo mercato - spiega Josh Lyon, vicepresidente del settore marketing di Tokyo Smoke, azienda che produce e distribuisce cannabis e derivati - ed è entusiasmante, è qualcosa di cui dovremmo essere fieri. Abbiamo l'opportunità di mostrare al mondo come questo modello possa funzionare, ed è una grande responsabilità, ma siamo ben felici di assumerne il peso"

La legalizzazione della cannabis a uso medicinale risale al 2001 in Canada; e nel frattempo i maggiori produttori si sono fortemente specializzati in un mercato che inizia ad attrarre investimenti milionari e interesse da parte di multinazionali come la Constellation Brands e Coca Cola: la prima, distributrice di numerose marche di birra, ha appena investito circa 5 miliardi di dollari canadesi in Canopy Growth; mentre la seconda sta valutando già da tempo l'inserimento in alcune bevande del cannabidiolo (CBD), molecola rilassante ma non psicoattiva della cannabis.