ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Barcellona un anno dopo l'attacco terroristico

Lettura in corso:

Barcellona un anno dopo l'attacco terroristico

Barcellona un anno dopo l'attacco terroristico
Dimensioni di testo Aa Aa

Un anno è passato ma la ferita non si rimargina. Si legge nei volti contratti dei parenti delle 16 vittime degli attentati di Barcellona e Cambrils, che si sono ritrovati nel capoluogo catalano.

Un anniversario scandito dai nomi di chi ha perso la vita, travolto il 17 agosto del 2017 dal furgone guidato da Younes Abouyaaqoub contro la folla nella Rambla e dal commando di Cambrils.

All'elenco di chi non c'è più si aggiunge quello dei 130 feriti, gli scampati alla follia omicida dei sedicenti combattenti dello Stato islamico.

A Barcellona, poco dopo l'attentato, 500 mila persone si erano riversate per le strade al grido di "Io non ho paura".

Per il primo anniversario dell’attacco, la città ha messo a disposizione un sito web contenente un archivio digitale dei circa 12 mila oggetti e documenti recuperati sulla Rambla. Alla commemorazione in piazza hanno partecipato anche le autorità istituzionali: il primo ministro spagnolo, Pedro Sanchez, e il re Filippo VI.

Si prevede inoltre che, con i lavori di ristrutturazione della Rambla del 2019, verrà posata una targa a memoria delle 16 vittime.