EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Velo integrale sì o no? Cosa succede in Europa

Velo integrale sì o no? Cosa succede in Europa
Diritti d'autore 
Di Eloisa Covelli
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Alcuni Paesi hanno proibito il niqab e il burqa nei luoghi pubblici

PUBBLICITÀ

Libertà religiosa o costrizione? Il velo islamico è un tema che divide l'Europa, ancora più se è integrale, perché nel qual caso subentrano anche motivi di sicurezza. E' giusto o no consentire l'uso del niqab o del burqa in un periodo di allerta terrorismo?

Alcuni paesi, come la Francia, il Belgio, l'Austria e recentemente la Danimarca, hanno detto espressamente di no. Altri paesi come l'Italia si nascondono dietro a una vecchia legislazione che vieta genericamente il volto coperto per motivi di sicurezza.

Altri ancora hanno messo dei divieti attenuati. In Germania non possono stare con il velo integrale le funzionarie che hanno rapporti con il pubblico, mentre in Olanda è vietato in tutti gli uffici dello Stato, ma è consentito in strada.

E l'Unione europea cosa dice? La Corte europea dei diritti umani si è espressa nel 2017 su un ricorso di tre musulmane contro la legislazione proibitiva del Belgio. E ha dichiarato assolutamente legittimo il divieto.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Francoforte: una mostra sulla moda islamica tra polemiche e messaggi di odio

Svizzera: il tribunale federale dice no al referendum che voleva il divieto del velo nelle scuole

Austria: proteste contro il "Burqa Ban"