EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Gaza: la 'Marcia per il ritorno' al confine con Israele. Il primo bilancio di sangue

Gaza: la 'Marcia per il ritorno' al confine con Israele. Il primo bilancio di sangue
Diritti d'autore 
Di Simona Zecchi
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

I palestinesi di Gaza hanno cominciato ad erigere le prime tende lungo il confine con Israele in vista della 'Marcia per il ritorno'. Già due le vittime.

PUBBLICITÀ

I palestinesi di Gaza hanno cominciato ad erigere le prime tende lungo il confine con Israele in vista della 'Marcia per il ritorno' che comincia domani nell'ambito della protesta, di sei settimane, per il 'Land day'.

Un morto ed un ferito intanto è il primo bilancio della manifestazione non ancora iniziata e fortemente voluta da Hamas in quello che per loro è il giorno della Terra.

Omar Samour, 27 anni agricoltore palestinese è stato ucciso da un colpo d'artiglieria isrealiana nel sud della striscia di Gaza. Testimoni hanno raccontato che l'uomo si trovava su terreni vicini alla frontiera. Un portavoce dell'esercito ha parlato di "due sospetti che si sono avvicinati alla barriera di sicurezza". Un altro palestinese è invece ferito.

Per la manifestazione che durerà sei settimane sono attesi almeno 15 mila palestinesi che marceranno lungo il confine fino al 15 maggio, giorno della dichiarazione d'indipendenza israeliana del 1948 che i palestinesi definiscono "la catastrofe" perché molti di loro furono costretti ad abbandonare per sempre case e villaggi.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza, ancora scontri: un morto, centinaia di feriti

Kippur, Israele blindata: chiusi i valichi di transito con Cisgiordania e Striscia di Gaza

Guerra a Gaza: decine di morti nel campo di Nuseirat, la Nuova Zelanda contro Israele