EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Brexit, l'Unione Europea a Theresa May: "Datti una mossa"

Brexit, l'Unione Europea a Theresa May: "Datti una mossa"
Diritti d'autore REUTERS/Leon Neal
Diritti d'autore REUTERS/Leon Neal
Di Cristiano Tassinari
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L'Unione Europea sta perdendo la pazienza nelle lunghe trattative con il Regno Unito sulla Brexit, ora bloccate dal cosiddetto "problema irlandese", legato alla frontiera tra Repubblica d'Irlanda e Ulster. La premier britannica professa fiducia: fino a quando?

PUBBLICITÀ

Mentre il Regno Unito soffre per la neve e il freddo di questo lungo inverno, altrettanto glaciali sembrano i rapporti tra Bruxelles e Londra.

La settimana scorsa, il capo negoziatore dell'UE, Michel Barnier, ha avvertito il governo britannico sulla necessità di "accelerare il ritmo" dei negoziati sulla Brexit.

Theresa May, nel frattempo, in un'intervista tv si è detta sicura di ottenere un buon accordo.

"Sono fiduciosa", dichiara la premier britannica, "perché l'UE stessa ha affermato di volere una relazione ad ampio raggio con noi in futuro e sono fiduciosa perche che, come sapete, ho fissato cinque obiettivi ben precisi, importanti, se guardiamo al nostro futuro di prosperità e sicurezza nel Regno Unito e negli altri 27 paesi. In realtà, l'accordo giusto per noi sarà l'accordo giusto anche per l'Europa, e sarà l'accordo giusto per il nostro popolo ".

Nonostante l'ostentata fiducia di Theresa May, i problemi rimangono.

Il "problema irlandese"

L'UE - e lo stesso Michel Barnier - non sembrano soddisfatti delle rassicurazioni del Regno Unito sul fatto che una frontiera vera e propria, tra Ulster e Repubblica d'Irlanda, possa essere evitata. Anche per il ministro degli esteri irlandese, Simon Coveney, il problema del confine irlandese è uno di quelli piu spinosi di tutta la trattativa.

Coveney è convinto che la soluzione proposta da Theresa May rimanga solo un punto di partenza, senza basi veramente solide. E anche una volta - conclude Coveney - la premier britannica non è scesa nei dettagli, ripetendo solo cose già sentite.

Simon Coveney, ministro degli esteri d'Irlanda.
Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Brexit: dibattito acceso e schermaglie al Parlamento UE

Tusk sulla Brexit: prima l'Irlanda

Brexit: presesentate le linee guida europee