ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Attacco a Manhattan: nessuna vittima ma New York nel caos

Lettura in corso:

Attacco a Manhattan: nessuna vittima ma New York nel caos

Attacco a Manhattan: nessuna vittima ma New York nel caos
Dimensioni di testo Aa Aa

La fortuna di quello che il governatore di New York Andrew Cuomo ha definito un livello amatoriale.

L'esplosione avvenuta lunedì alle 7 di mattina ora locale nei tunnel della metropolitana di New York sarebbe stata innescata da un 27enne che è stato il solo a riportare ferite serie. Altre 3 persone, compreso un agente, hanno riportare ferite lievi.

Akayed Ullah ha riferito agli inquirenti che l'attentato è stata la risposta ai bombardamenti effettuati dagli Stati Uniti contro l'ISIS in Siria e in altri Paesi. Per la Casa Bianca è lo spunto per giustificare il giro di vite sull'immigrazione.

"Quello che sappiamo, e lo ha confermato il Dipartimento di Sicurezza Interna, è che il passaporto con cui il sospetto è entrato negli Stati Uniti nel 2011 beneficiava di un visto per il ricongiungimento familiare. Sappiamo che la politica del Presidente Trump chiede la fine di questo tipo di immigrazione, quella grazie alla quale questo individuo è arrivato negli States. E se le politiche del Presidente fossero state applicate, l'autore dell'attacco non sarebbe entrato nel Paese" ha detto la portavoce della Casa Bianca Sarah Huckabee Sanders.

Se la bomba costruita in maniera artigianale, serrata al corpo dell'aspirante kamikaze con fettucce di stoffa e cerniere, non ha funzionato come previsto, quello che ha funzionato perfettamente è stato l'effetto caos, nell'ora di punta, nel cuore di Manhattan, con le forze dell'ordine impegnate ad isolare l'area, pompieri e ambulanze accorsi in loco. Le indagini condotte dall'Fbi dovranno chiarire in primis il reale legame tra il presunto attentatore e l'ISIS.