ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto sotto choc dopo la strage

Lettura in corso:

Egitto sotto choc dopo la strage

Egitto sotto choc dopo la strage
Dimensioni di testo Aa Aa

L’Egitto è sotto choc, all’indomani dell’attacco terroristico contro una moschea nella penisola del Sinai, il bilancio delle vittime è di 305 morti e 128 feriti.
Si tratta del peggiore attentato della storia recente del Paese, uno dei più sanguinosi del mondo tutto dopo quello dell’11 settembre negli Usa.
Dopo aver fatto esplodere un ordigno, un commando di 30 persone sarebbe entrato in azione nella mosche gremita di fedeli venerdì.

La risposta del presidente Al Sisi non si è fatta attendere, l’esercito ha condotto nella notte dei raid aerei nella zona dell’attacco, la zona settentrionale della penisola del Sinai, dove il governo combatte tutta una serie di gruppi terroristici.
Non ancora rivendicato, l’attentato ha colpito la mosche di al-Rawda di Bir al-Abd, conosciuta per raggruppare musulmani sufi, invisi ai fondamentalisti per il loro misticismo.

Secondo la tradizione musulmana le vittime sono state inumate già nella serata di ieri.

All’alba di oggi, gli abitanti del paisino di Mit Habib, vicino al luogo della strage hanno assistito al funerale del direttore della scuola elementare e del figlietto.

Decine i bambini morti nell’attacco.