Ritrovato elicottero russo scoparso in Artico

Ritrovato elicottero russo scoparso in Artico
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La carcassa dell'elicottero si trova a nordest di Heerodden, su un fondale marino a 209 metri di profondità

PUBBLICITÀ

L’elicottero russo scomparso giovedì al largo dell’arcipelago artico norvegese di Svalbard è stato individuato. Lo hanno annunciato i soccorritori norvegesi.

La carcassa dell’elicottero russo si trova a nordest di Heerodden, su un fondale marino a 209 metri di profondità. La Russia ha informato che i 5 membri dell’equipaggio erano accompagnati da tre scienziati, tutti di nazionalità russa.

L’aeromobile, un Mil Mi-8 elicottero da trasporto multiruolo biturbina, era scomparso giovedì pomeriggio a due o tre chilometri dal centro minerario di Barentsburg, dove era di stanza, in provenienza da Pyramiden, altra località minerario delle Svalbard diventata attrazione turistica. La Norvegia ha ottenuto la sovranità sulle Svalbard, a circa mille chilometri dal Polo Nord, in base al Trattao di Parigi del 1920.

Le isole Svalbard, conosciute anche come Spitsbergen, sono un arcipelago di 4 isole del Mare Glaciale Artico. La superficie complessiva è paragonabile all’Irlanda. La loro posizione tra il 74° e 81° di latitudine nord ne fa le ultime terre artiche prima del Polo; distando 700 km da Hammerfest, 1200 dal Circolo Polare e 1000 dal Polo Nord. Come riporta uno scritto: “Le Svalbard sono l’estremo tentativo dell’uomo di colonizzare ogni parte del pianeta”.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Un aereo militare russo è precipitato vicino Mosca con 15 persone a bordo

Sciopero Lufthansa, cancellato il 90% dei voli: disagi per 100mila passeggeri

Germania: sciopero del personale di terra di Lufthansa, cancellati mille voli