EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Rio 2016: l'ombra della corruzione, arrestato il Presidente del Comitato Olimpico Nuzman

Rio 2016: l'ombra della corruzione, arrestato il Presidente del Comitato Olimpico Nuzman
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied
PUBBLICITÀ

E’ stato arrestato giovedì il Presidente del Comitato Olimpico brasiliano Carlos Arthur Nuzman. La polizia federale, che ha anche fermato l’ex direttore del comitato Leonardo Gryner, accusa il 75enne carioca di aver mediato la compravendita di voti tra il governo statale e dei membri del Comitato Olimpico Internazionale (CIO), per scegliere Rio de Janeiro come città ospitante dei Giochi Estivi del 2016. Nuzman e Gryner resteranno in custodia cautelare per almeno cinque giorni.

Solo un mese fa le forze dell’ordine avevano perquisito casa ed ufficio di Nuzman, in cerca di prove del suo coinvolgimento in questo giro di tangenti per portare la rassegna a cinque cerchi in Brasile. In particolare è risultato sospetto un pagamento di 2 milioni di dollari al senegalese Papa Massata Diack, figlio dell’ex presidente della Federazione di Atletica Internazionale e sospeso a vita per doping e corruzione.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ex Governatore dello Stato di Rio: "Tangente per assicurarci le Olimpiadi"

Madonna riempie la spiaggia di Copacabana: il concerto è record

Inondazioni in Brasile: almeno 55 morti e 70mila sfollati