EventsEventiPodcast
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Samsung: Lee Jae-yong condannato a cinque anni di reclusione per corruzione

Samsung: Lee Jae-yong condannato a cinque anni di reclusione per corruzione
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Prime condannne nella tangentopoli sudcoreana

PUBBLICITÀ

Cinque anni di reclusione per Lee Jae-yong, vicepresidente e erede del gruppo Samsung. Appropriazione indebita, trasferimento illegale di fondi all’estero, occultamento delle prove e falsa testimonianza tra i reati di cui è stato ritenuto colpevole dalla Corte distrettuale di Seoul nell’ambito dell’inchiesta su corruzione e influenza politica che ha portato all’impeachment e poi all’arresto dell’ex presidente della Repubblica Park Geun-hye, che verrà processata ad ottobre.
Il 49 anne Lee, arrestato a febbraio, ha sempre negato le accuse a suo carico. La richiesta della Procura sudcoreana era di 12 anni di carcere. Il vicepresidente e erede del gruppo Samsung avrebbe versato sotto forma di donazione circa 38,3 milioni di dollari a Choi Soon-sil, la confidente di Park Park Geun-hye, in cambio di favori politici per fafforzare il suo controllo sulla catena di comando del gruppo. La sua condanna affonda il titolo Samsung che alla borsa di Seoul ha subito perso -3% circa.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

I Verdi tedeschi accusano un progressivo, costante crollo delle percentuali di gradimento

La mediatrice europea: "All'Ue serve un'autorità morale per affermarsi a livello globale"

Il bullismo di Raab: vice premier britannico costretto alle dimissioni