EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Unità della polizia e tolleranza zero sui barbecue. Pechino sfida lo smog

Unità della polizia e tolleranza zero sui barbecue. Pechino sfida lo smog
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La polizia di Pechino verso l’istituzione di una task force per combattere lo smog.

PUBBLICITÀ

La polizia di Pechino verso l’istituzione di una task force per combattere lo smog. Se il susseguirsi degli allarmi inquinamento sembra tradire l’inefficacia delle misure finora adottate, l’amministrazione della capitale cinese non si perde tuttavia d’animo e annuncia la “tolleranza zero”.

Beijing pollution: Police force to combat toxic smog https://t.co/g6F7fDaLvp

— BBC News (World) (@BBCWorld) 8 gennaio 2017

Nessuna pietà, insomma, per chi cede alla tentazione del barbecue o brucia la sua spazzatura, ma pugno di ferro anche per trasgressioni più sostanziali. Tra le misure annunciate per il 2017 dal sindaco della città Cai Qi, il ritiro di 300.000 veicoli particolarmente inquinanti, un freno al carbone in alcuni distretti industriali e il taglio alle emissioni del settore energetico.

Per lo stesso periodo, il governo centrale annuncia l’intenzione di chiudere i battenti a 500 industrie che violano le norme contro l’inquinamento. Promesse, che ricordano tuttavia quelle già fatte tre anni fa, all’apertura delle ostilità contro lo smog.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

35 anni da piazza Tiananmen: il mondo ricorda il massacro del 4 giugno 1989, la Cina no

Putin in Cina: Xi mi ha parlato della tregua olimpica in Ucraina sostenuta da Macron

Putin a Pechino con Xi Jinping: "Pronti a negoziare sull'Ucraina, partiamo dalla proposta cinese"